back
todi.org
Il tempio di San Fortunato a Todi

Il tempio di San Fortunato

Cosa vedere La storia Piazza del Popolo Cattedrale San Fortunato Santa Maria della Consolazione Le altre chiese


La grande guida

La chiesa Tempio di San Fortunato è sita nella zona della acropoli di Todi vicino alla Rocca.

La chiesa originale era paleocristiana e probabilmente realizzata su strutture etrusche o romane, come dimostrano i due leoni etruschi siti all'ingresso ed i due capitelli, sempre etruschi, trasformati in acquasantiera.

Il tempio di San Fortunato a Todi

San Fortunato

Nel 1088 la chiesa era già consacrata a San Fortunato.

Acquasantiera Etrusca

Sicuramente la chiesa fu visitata nel 1198 da Papa Innocenzo III, venuto a consacrare un altare dedicato a San Cassiano.

Nel 1292 la chiesa venne trasformata dallo stile romanico a quello gotico, seguendo la moda del tempo.

I lavori durarono per quasi 130 anni e solo verso la prima metà del 400 (1436) fu terminata la parte inferiore della facciata.

Le numerose guerre con i comuni vicini (Orvieto in primis) avevavno prosciugato le casse comunali e quindi non ci furono più fondi per ristrutturare la parte superiore della facciata ... che rimase in stile romanico.

Portale ingresso principale

Ingresso principale

In facciata sono visibili tre portoni di ingresso, uno per ogni navata e due statue.

Di particolare interesse è il portale del portone centrale decorato da bassorilievi (da sinistra verso destra) raffiguranti:

- i dodici apostoli

- i santi (sempre da sinistra verso destra) Antonio da Padova, Antonio Abate, Caterina, Martino, Illuminata, Biagio, Romana (sul giro esterno), Degna, Cassiano, Maddalena, Pietro, Agata e Giacomo Maggiore

- angeli vari

- i profeti biblici

- San Fortunato

- le stimmate di San Francesco

- l'Annunciazione

- Abramo ed Isacco, Mose, David e Salomone

il tutto "abbellito" da ornamenti floreali con la vite a rappresentare il bene ed il fico a rappresentare il male ... .


Il male

L'eterna lotta tra il Bene il male è amplimente rappresentata nel portale centrale del Tempio di San Fortunato.

Portale ingresso principale Portale ingresso principale

Il Bene ed il Male

la vite a rappresentare il bene ed il fico a rappresentare il male, scene di sesso (!!!) esplicito, il dragone infernale ed il serpente.

Portale ingresso principale Portale ingresso principale

Il Bene ed il Male


Le navate

L'interno del Tempio di San Fortunato è a tre navate di uguale altezza.

Il tempio di San Fortunato a Todi le tre navate

Le navate

Il tempio di San Fortunato a Todi - Interni Il tempio di San Fortunato a Todi - Interni

Le navate


Le cappelle

Sulle due navate laterali si aprono tredici cappelle od altari più la cosidetta Cappella Gregoriana e la Sagrestia, tutte affrescate da maestri umbri, tra cui spicca, nella quarta cappella, l'affresco della Madonna con Bambino e due angeli di Masolino da Panicale.

San Fortunato

A dire il vero le cappelle in origine erano quattordici: sette per ogni navata poi qualcosa deve essere accaduto, ma noi non ne abbiamo la narrazione storica.

Le cappelle erano "gestite" dalle famiglie nobili di Todi ed il consiglio dei Priori controllava che ogni famiglia spendesse almeno 200 scudi a triennio per abbellimenti e manutenzione.

Cappella Gregoriana

Poi nel 1328 l'imperatore tedesco Ludovico il Bavaro insieme al papa eretico Nicolo V (il frate francescano Pietro da Corbara) rubarono tutto.

La storia ci dice che Ludovico il Bavaro tornò in Germania e si scordò dell'Italia, mentre l'antipapa Nicolo V morì in carcere ad Avignone.

Cappella Gregoriana

Guardando il coro la disposizione delle cappelle, girando a destra a sinistra, è la seguente:
  1. Altare dell'Immacolata Concezione e dei Santi Luigi e Bernardino

  2. Altare del Beato Jacopone e cappella dei Caduti

  3. Altare dello sposalizio di Maria Vergine

  4. Altare di San Michele Arcangelo

  5. Altare di San Francesco di Assisi e della Madonna di Pompei

  6. Altare di Sant'Antonio da Padova

  7. Altare della Santissima Annunziata

  8. Cappella della Santissima Vergine di Loreto

  9. Cappella del Santissimo Crocefisso

  10. Cappella di San Fortunato

  11. Cappella della Santissima Assunta

  12. Cappella dei Santi Gaetano e Lucia

  13. Cappella di San Francesco di Paola

  14. Cappella Gregoriana

Si seganalono su tutti due affreschi:

Madonna con Bambino e due angeli di Masolino da Panicale

- Madonna con Bambino e due angeli di Masolino da Panicale

Madonna con Bambino

- Madonna con Bambino - XV con accanto un San Sebastiano

Anche se la sensazione è che la chiesa sia spoglia, poi guardando bene si trovano sulle pareti numerosi frammenti di affreschi di piacevole fattura ...

Il tempio di San Fortunato a Todi - Affreschi
Il tempio di San Fortunato a Todi - Affreschi
Il tempio di San Fortunato a Todi - Affreschi

e ricordandosi poi che il tempio di San Fortunato era un convento francescano, quindi niente di più normale che si trovino, come per la Basilica Superiore di Assisi, tutta una serie di affreschi sulla vita di San Francesco di Assisi.

Il tempio di San Fortunato a Todi - Vita San Francesco - San Francesco rinuncia alla vesti

San Francesco rinuncia alla vesti


Il tempio di San Fortunato a Todi - Vita San Francesco - San Francesco riceve le Stimmate

San Francesco riceve le Stimmate


Il tempio di San Fortunato a Todi - Vita San Francesco - Morte del Santo

Morte di Santo Francesco

Dobbiamo dire che la mano che li dipinse non si sforzò molto ... essendo praticamente identici a quelli presenti ad Assisi od a quelli di Chiusi della Verna.


Il coro

Il tempio di San Fortunato a Todi - Il coro

Il Coro

Il coro absidale con davanti la statua di San Fortunato fu realizzato nel 1590 da Antonio Maffei da Gubbio.

Sotto l'altare maggiore si trova la cripta (occhio ai gradini quando scendete).


I cinque Santi

Il sarcofago contenente le spoglie dei Santi Cassiano, Calisto, Fortunato, Romana e Degna

Il sarcofago

Al suo interno c'è un unico imponente sarcofago contenente le spoglie dei Santi Cassiano, Calisto, Fortunato, Romana e Degna.

Nella cripta del Tempio di San Fortunato si trova il sarcofago con all'interno i resti mortali di ben cinque Santi:
  • San Cassiano

  • San Calisto o Callisto

  • Reliquia di San Fortunato
  • San Fortunato

  • Santa Romana

  • Santa Degna

Lapide dei cinque Santi Lapide dei cinque Santi

Sul fatto che all'interno ci siano dei corpi è certo e documentato nelle varie ricognizioni avventue nei secoli passati, solo non pensate che i corpi siano interi in quanto:

- San Cassiano è sepolto "anche" nella Cattedrale di Imola.

- San Calisto (o Callisto) Papa dal 199 al 217 è sepolto "anche" a Roma

- San Fortunato legionario egiziano martire in svizzera è sepolto "anche" a Casei Gerola (Pavia)

Invece sia Santa Romana, eremita morta mentre pregava a Forello di Todi nel 324 d.C., e Santa Degna, Vergine morta a San Faustino di Todi nel 303 d.C., sono sepolte "solo qui"

Il Beato Jacopone da Todi è invece sepolto dal 1432 nella adiacente sagrestia.


Alcune parti di questo sito sono state realizzate seguendo le indicazioni riportate nella GUIDA TURISTICA A COLORI di Carlo Grassetti ed. 2001.

Se la trovate acquistatela, il formato è compatto e le informazioni sono veramente esaustive.


Cosa vedere La storia Piazza del Popolo Cattedrale San Fortunato Santa Maria della Consolazione Le altre chiese


todi.org

Tu sei il nostro

visitatore dal 31/07/2010

oggi su acpb sono state viste

pagine

Copyright illimitato © acpb

Ti è piaciuta questa pagina?

Se "SI" votaci su Google

e per restare in contatto con noi seguici su